BIRRA E SAUNA, CHE ACCOPPIATA VINCENTE! ( E SE TI DICESSI CHE HAI STAI SBAGLIANDO TUTTO?)

portaldoholanda-706519-imagem-foto-amazonasQuanti di noi dopo una bella seduta in sauna non vedono l’ora di bere una bella birra ghiacciata e dissetante?  Dai quasi tutti, non fate i timidi.

Perché come ci insegna la buona televisione “La Birra non fa male” anzi ti allunga la vita! Ed è un toccasana berla tutti i giorni, è un ottimo integratore di sostanze nutritive soprattutto dopo un’ attività fisica!

Vuoi mettere una bella birra appena finito di fare una sauna?

Che prelibatezza!!!

Mi vien da ridere quando penso a quanto bravi sono a fare marketing, ci raccontano la favola dell’ orso e noi la beviamo come i bambini! (anzi il bambino forse non ci crede, ma noi si!)

Bene ti volevo però svelare che tutto quello che ti stanno raccontando sono delle bellissime cazzate , non ci credi? Beh mettiti comodo e seguimi perché mi sono documentata bene a riguardo.

Visto che la birra contiene una dose di alcol (chi più che meno) ti volevo rendere partecipe agli effetti che ha questa meravigliosa bevanda sul nostro organismo.

Nei primi 5 minuti: pochi minuti dopo il primo sorso, l’alcool arriva allo stomaco e poi viene assorbito nel flusso sanguigno. Viaggia attraverso tutto il corpo, arrivando anche a toccare cervello e muscoli.

10 minuti dopo: il corpo avverte l’alcool come un veleno, non vuole immagazzinarlo e desidera buttarlo fuori il prima possibile

15 minuti dopo: lo stomaco prova a buttare via l’alcool e per questo produce un enzima in grado di convertire l’alcool in alcuni componenti chimici, come l’acetaldeide, (sostanza tossica) o in acido acetico e infine in acidi grassi e acqua (le ultime due “piacciono” al corpo). Questa trasformazione ti farà tornare sobrio, ma se bevi più di quanto il tuo fegato possa reggere inizierai ad essere ubriaco.

20 minuti dopo: generalmente inizi a sentire gli effetti dell’alcool, che possono includere sensazioni di euforia o di testa leggera e altri tipi di emozioni.

45 minuti dopo: tra i 45 e i 90 minuti dopo l’assunzione, il livello di alcool nel sangue raggiunge il suo picco massimo.

60 minuti dopo: sentirai lo stimolo di andare al bagno, visto che l’alcool ha un effetto diuretico. Questo potrebbe anche causare disidratazione. Se smetterai di bere, potrai sentirti assonnato o crollare letteralmente. Il sonno, però, proprio per effetto della disidratazione, potrebbe essere disturbato e non di qualità.

12-24 ore dopo: quando ti sveglierai, sentirai i tipici sintomi dell’hangover come mal di testa, confusione, sete, tremori, pallore, molti dei quali causati dalla disidratazione. Il tuo corpo cercherà in tutti i modi di venire a patti con l’eccesso di alcool nel tuo sistema.

 

Bello Vero? Quindi tu che ti sei appena fatto una sauna e hai il corpo che ha bisogno di idratarsi ,non vedi l’ora di bere qualcosa, si una bella birra, peccato che il contenuto di alcol non fa altro che aumentare questa disidratazione invece che diminuirla.

Non se ancora convinto che faccia cosi male?

Il consumo di alcol è un importante fattore di rischio anche per il fegato, e può causare diverse malattie epatiche, da forme più lievi come la steatosi, cioè un accumulo di grasso nell’organo, a forme più rilevanti e progressive come la fibrosi, che può portare allo sviluppo di cirrosi, malattia nella quale struttura e funzione del fegato sono gravemente alterate. Da questa, in una percentuale variabile di casi, si può arrivare anche allo sviluppo di un tumore del fegato chiamato epatocarcinoma.
Va detto che l’alcol, su base mondiale, è uno dei più importanti fattori di rischio per le malattie del fegato, e in alcune aree geografiche è il fattore più rilevante, come avviene per esempio negli Usa e nei Paesi del Nord Europa

Altri problemi dell’alcol? 

L’alcol viene metabolizzato alla stessa maniera dello zucchero bianco raffinato dal nostro organismo. La differenza principale è che l’alcol richiede molte più sostanze nutrienti per essere metabolizzato, e la birra è ancora peggio perché può provocare problemi ancora più gravi alla prostata a causa del livello di lieviti presenti. L’altro ingrediente è il luppolo che può irritare la prostata.

COME? FA MALE ALLA PROSTATA?

SI ESATTAMENTE,  Il consumo regolare di alcol provoca sicuramente problemi alla prostata: ma non solo. C’è di più. Può causare, infatti, scompensi anche al cuore, al fegato e in qualche caso anche al pancreas.

Che belle notizie ti sto dicendo vero?

Beh a sto punto tu mi dirai: tanto io bevo la birra analcolica!

Bene ti dirò che pure quella non fa bene e sai perche?

Perché per riuscire a simulare il sapore della birra ottenuta con il metodo tradizionale e non potendo utilizzare additivi o surrogati chimici è stata modificata la mappatura genetica dei due ingredienti che, addizionati all’acqua, vengono utilizzati per la produzione della bevanda cioè malto e luppolo. Ma, secondo vari studi  questa bevanda cosi ottenuta può provocare danni  in particolare sull’apparato digerente e sul cervello.
E comunque quando parlate di birra analcolica si pensa sempre alla totale assenza di alcol, mentre in realtà ciò non è del tutto vero, perché la legislazione prevede un tasso minimo di alcol contenuto nella birra. Perciò i produttori si limitano ad abbassarlo dalla gradazione di circa 4% (sino ad un massimo del 15 % per certe birre prodotte soprattutto in Germania) a quello dell’1,2 %, quindi una minima dose di alcol la beviamo sempre!

Per questi motivi nei miei eventi e percorsi non troverai mai dell’alcol, non ha nessuna utilità anzi come hai letto sopra provoca solo danni al nostro organismo.

Vuoi dissetarti dopo una sauna? ben beviti della buona acqua e qualche sale minerale e non sbagli mai.

Ramona

La tua Spaner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *