QUANTO E’ AL SICURO LA TUA IGIENE E LA TUA SALUTE QUANDO TI VIENE PROPOSTO DI FARE LA SAUNA CON IL COSTUME

7794130524_11a2dc7439Quante volte ti è capitato di arrivare in una bellissima SPA soprattutto dell’ Alto Adige e trovarti davanti un bel cartello che ti dice:” Vietato entrare nelle cabine con il costume”.

La tua mente immagino sarà entrata immediatamente nel panico e ti sarei chiesto ma in che razza di posto sono finito?

A sto punto visto che oramai ti trovi li e ti sei già fatto 300 km per arrivare con l’ idea di rilassarti in montagna ,decidi armato di coraggio di entrare e di vedere come è la situazione.

(anzi scommetto che hai magari rinunciato ad entrare…)

Comunque dopo una bella dose di coraggio inizi a perlustrare la zona sperimentando le prime saune che trovi, entri con 3 asciugamani e un accappatoio per non mostrare mezzo centimetro del tuo corpo e te ne stai li a guardare gli atri, tutti ignudi che se ne stanno belli sparapanzati in sauna solo con un telo sotto al corpo…

Che perversi esibizionisti che sono questi ti starai chiedendo!

Ma ti sei mai chiesto perché mai un semplice costume sintetico dovrebbe far la differenza in un ambiente del genere?

Ed è qui che cominciano i tuoi guai:

Il tuo bel costume di nylon 100% sintetico tutto bello nuovo e luccicante ,che non vedevi l’ora di indossare, ha il brutto vizio di comportarsi come la peste bubbonica alle alte temperature. Quindi appena inizia a surriscaldarsi inizia ad emanare sostanze tossiche che visto l’ambiente chiuso tutti iniziano a respirare, per la gioia dei tuoi polmoni, bello vero?

Ma questo è solo uno dei motivi.

Sempre in sauna il tuo corpo ha bisogno di sudare e non deve avere niente addosso di sintetico che venga a contatto dei pori belli aperti, quindi il peggiore incubo per la nostra pelle è essere avvolta da un bel tessuto plastificato che non la lascia traspirare, con il rischio di arrossamenti e pruriti.

Non sei ancora convinto?

Bene, prova a pensare se tutta la gente che entra ed esce dalle cabine ,entra in idromassaggio e poi rientra in sauna, sempre con il bel costumone lungo fino alle ginocchia addosso tutto zuppo di sudore ,germi e cloro e si siede sul bel legno non trattato delle saune, cosa potrà mai accadere?

Telo dico io!

Che dopo poco tempo con questo ritmo tutte le panche delle saune saranno un covo di germi pronti ad attaccarti come le zanzare in agosto! Questo perché la sauna per definizione deve essere costruita con legno naturale senza nessun tipo di vernice, tale legno assorbe come una spugna qualsiasi liquido che ci va a contatto e in più ci sarà un nauseabondo odore di plastica e cloro, elegantemente mischiati assieme!

Non è una bella visione vero?

Eppure è quello che succede nelle meravigliose SPA Italiane sia di hotel di lusso oppure nelle saune che siamo abituati a vedere nelle palestre e centri estetici vicini a casa nostra, ma tanto l’ importante è che tu paghi l’entrata e dopo come ti comporti all’ interno sono solo affari tuoi!

La soluzione quindi?

41EfwhS-QeL._AC_UL320_SR170,320_

Se ti imbarazza cosi tanto la nudità la miglior cosa che puoi fare come abitudine salutare è di non usare mai più il costume durante le tue sedute in centro benessere, ma basta che indossi un telo o asciugamano di cotone e tieni tutto il corpo sopra di esso durante la permanenza in sauna, cosi eviti in modo semplice ed immediato tutte le negatività che ti ho descritto prima sopra, ovvio l’ ideale sarebbe di tenere solo l’ asciugamano sotto il corpo dove ti siedi per permettere un’ ideale sudata senza barriere sulla pelle.

Una volta che esci dalla cabina sauna o bagno turco , ti devi fare immediatamente una bella doccia fresca che elimina in questo modo tutto il sudore e tutte le tossine che hai espulso. Prova a pensare a farti una doccia con un bel costume bello aderente al corpo! Quanto pensi di riuscire a rimuovere tutto il sudore? Sai che il corpo è come una spugna , quindi andrà ad assorbire tutto quel sudore che hai nel costume.

Non parliamo quando dopo una sauna vuoi andare a rilassarti nella stanza relax con il costume tutto bagnato e inzuppato magari di cloro. Diventa una bella impresa perfino per il Dalai Lama  riposarsi e rilassarsi in un contesto del genere 🙂

Questo è quello che sto insegnando io da molti anni durante i miei percorsi benessere, perché sono semplici regole ma fondamentali se vuoi usufruire di tutti i vantaggi della sauna.

Quando ti parlo di benessere a 360° riguarda tutti quei atteggiamenti che salvaguardano te e il tuo corpo da tutte queste insidie che la società moderna solo per una questione di “moda” ti sta imponendo ma che se ne frega altamente se ti può fare male oppure no.

Come ben sapete la maggior parte delle strutture hanno addirittura l’ obbligo del costume nel reparto saune, sicuramente la cosa più facile da fare, mentre educarti chiede energie e competenze in più che non tutti hanno o sono disposti a dare. Mi capita spesso di vedere persone che parlano di cultura del benessere tuo nella SPA , spendono soldi per gli oli essenziali, perchè è giusto che l’ olio essenziale sia totalmente naturale e dall’ altra parte permette di entrare con bermuda e costumi interi sintetici, é a me sorge spontanea la domanda: ma di che Aromoterapia parlate, quella della “mutanda” o quella della “lavanda”???

Perchè te lo dico?

Perchè quei pochi mesi che all’ inizio nella SPA avevo anche persone con il costume , quando alla sera andavo a spegnere i macchinari ed aprire le porte delle cabine, tutto l’ ambiente si riempiva di un odore di sintetico e plastica bruciata nauseante, quindi per niente un ambiente di benessere quello per cui tu hai pagato.

Scegli sempre con cura la SPA dove entri e anche le persone che segui come esperti, i veri professionisti come primo obbiettivo hanno sempre il tuo benessere e non quello che a loro fa comodo.

Lasciami un tuo commento se hai ancora dubbi a riguardo e se mi lasci il tuo contatto ti manderò la ricetta di cosa uso io per mantenere cosi luminosa ed elastica la mia pelle.

Ramona

La tua Personal SPAner

13 pensieri riguardo “QUANTO E’ AL SICURO LA TUA IGIENE E LA TUA SALUTE QUANDO TI VIENE PROPOSTO DI FARE LA SAUNA CON IL COSTUME”

  1. …prova a dirlo a quelli della Asmana di Firenze ….!!! Io ci ho provato senza risultati. E pensare che sono stati al Cron per capire le regile …. e per finire sono stati anche scrlti dall’Aisa per il loro campionato! ASSURDO@

    1. Ciao Paolo, io penso che se una struttura sceglie di aprire un ristorante di pesce, andare noi da loro a dire che il vegano è meglio lo trovo un po un controsenso. Per loro va bene quello, è una cosa in cui loro credono e hanno costruito sopra un business plan. Ovviamente loro scelgono di collaborare con chi la pensa come loro, che hanno gli stessi valori e stessi punti di vista. Non conosco Asmana quindi non mi posso pronunciare,però ci sono tante strutture che scelgono di mettere all’ entrata come slogan la parola benessere e salute perchè secondo loro è un settore che va molto ultimamente però loro di salute e benessere non offrono niente.
      Rimane a noi la scelta di non frequentare un posto che non rispecchia le nostre idee. Scrivimi se vuoi consigli sulle SPA.

    1. Condivido in pieno il contenuto dell’articolo. Diffondiamo la cultura della sauna del corretto utilizzo delle saune, spiegandone le motivazioni.

  2. Carissima Ramona,
    Ti ho conosciuta alcuni anni fa quando facevi la Spa Manager, mi sono stupito di tanta professionalità e dedizione al lavoro, al fine del benessere totale del cliente. Piacevolmente ti ho ritrovata domenica al Caravan Park, dove hai eseguito dei aufguss memorabili. Ho apprezzato oltre ai tuoi deliziosi ed efficaci movimenti dell asciugamano, la scelta perfetta delle melodie. Finalmente direi, perché sempre più spesso, i meister usano musiche inadatte e fastidiose per accompagnare le loro “spettacolose” esibizioni. Spero di ritrovarti presto.

  3. Ciao Ramona, questa sera ci hai portati in estasi. Facciamo saune in giro per l’Europa da lustri ma così non l’avevamo mai fatta. Tre ore di dolcezza, competenza, ottimi prodotti e relax cosi’ intenso tutto per noi nel tuo percorso emozionale nella SPA dello Schloss hotel di Pontresina non l’avevamo mai provato. Grazie e a ritrovarti. Ti seguiremo attraverso il tuo Blogger. Un abbraccio Grazia e Antonio.

  4. Ciao Ramona, Grazie mille per questa bellissima esperienza nel Schlosshotel. Ci hai aperto un mondo sopratutto per quello che riguarda la psiche….te ne siamo veramente grati, Valentina e Stefano

  5. Organizzare una piccola vacanza al SchlossHotel a Pontresina e trovarti nel reparto saune, non ha prezzo. Mi ha fatto molto piacere ritrovarti dopo tanto tempo!!
    Per fortuna che c’eri tu ad impartire un po’ di educazione per affrontare il percorso saune…. anche se, a parte durante la tua meravigliosa gettata di vapore, erano tutti in costume (l’intelligenza e l’educazione non si comprano).
    Torniamo alla gettata di vapore…
    Dopo averti detto che non avevo mai fatto un aufguss per un motivo in particolare, la tua professionalità ha catturato la mia fiducia in te e mi sono lasciato andare facendone 3 consecutivi nei 3 giorni successivi.
    Devo essere sincero… in tanti anni che faccio saune, non mi sono mai sentito rinvigorito così tanto come nei momenti successivi alle tue gettate di vapore.
    Ho ancora bisogno di mettermi alla prova ma con te ho abbattuto un mio limite e non c’è modo migliore che mettersi in discussione per affrontare e scavalcare un ostacolo.
    Grazie ed a presto!!
    FABIO

  6. Ciao Ramona,condivido in pieno l’articolo e trovo assurdo dover andare fino in Trentino per fare una sauna come si deve. Noi abitiamo in Piemonte e se hai suggerimenti su dover poter fare una sauna da questi parti ne sarei felice.
    Grazie mille

  7. Mai avrei pensato che il concetto di spa potesse essere così stravolto nella mia vita. Grazie all’esperienza da poco vissuta e, soprattutto, grazie alla professionalità e dedizione dell’unica “SPAner” mai conosciuta in vita mia credo che sarà difficile riuscire ad entrare nuovamente in una spa senza avere il rimpianto di non trovarmi seguita da Ramona.
    Il percorso benessere guidato da te, eseguito con la spiegazione dei benefici che ne derivano da ogni fase del tuo programma, con anche i riferimenti storici, hanno fatto sì che il corpo e lo spirito riuscissero a diventare un’unica cosa, di aver provato il vero senso di benessere e relax che ci si aspetta di trovare una spa. Le tecniche utilizzate, gli step seguiti durante il percorso ed i prodotti naturali da te usati mi hanno insegnato come è cosa devo aspettarmi e comportarmi quando entro in una spa. Peccato non riuscire a trovarti sempre! Bisogna che tu istituisca dei corsi al fine di formare del personale preparato e che la SPA cambi volto…non associandola più a massaggi e trattamenti estetici o all’entrata ed all’uscita alla rinfusa da una sauna finlandese per rientrare in un bagno turco e viceversa, ma di viverla con cognizione di causa seguendo il percorso da te indicato prendendosi cura del proprio corpo sia dentro una spa che fuori. Grazie ancora per l’opportunità che mi hai dato e per l’esperienza indimenticabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *